IL MUSEO SOTTOMARINO A TALAMONE.


Un progetto che prevede 100 blocchi di marmo provenienti dalle “Cave Michelangelo” di Massa Carrara immersi lungo le coste della Maremma per proteggere  dai danni ambientali provocati dalla pesca a strascico illegale, quella che viene praticata al di sotto dei 50 metri di profondità.

Alcuni blocchi di marmo verranno posizionati in mare allo stato grezzo, altri sono diventate e diventeranno opere scultoree sottomarine, che oltre a svolgere una azione di protezione, saranno una originale attrazione turistica.

Il progetto è promosso dall’associazione onlus “Comitato per la Casa dei pesci”, con la collaborazione della Regione Toscana, il contributo di molti privati e della Provincia di Grosseto.

Tutti gli artisti tra cui  Massimo Lippi di Siena, lo scultore Massimo Catalani di Roma; Giorgio Butini di Firenze, Beverly Pepper americana che vive a Perugia; Emily Young artista inglese che lavora a Braccagni, Girolamo Ciulia ed Emanuele De Reggi di Pietra Santa, realizzeranno le opere a titolo gratuito.

 

  • Delicious
  • Facebook
  • Twitter
  • RSS Feed
  • Google
  • Digg
  • LinkedIn
  • Technorati

Lascia un commento