GUSTATUS 2013 BATTE SE STESSO. UN’OTTAVA EDIZIONE CHE CELEBRA CON I GRANDI NUMERI LE ECCELLENZE ENOGASTRONOMICHE DELLA MAREMMA GROSSETANA


Un’edizione che supera qualsiasi aspettativa, quella della manifestazione “Gustatus 2013”, e le vendite dei calici con i quali si aveva accesso alle degustazioni negli stand enogastronomici dislocati nel centro storico parlano chiaro: circa 6mila i bicchieri venduti durante la rassegna che ha compiuto gli otto anni di vita. Un risultato che con i numeri scavalca addirittura la prima stagione dell’evento, quella che ha reso famosa la cittadina lagunare in un periodo non proprio noto per trascorrere le vacanze in un luogo di mare. Eppure, nonostante sia stato organizzato a cavallo tra ottobre e novembre (nel ponte di ogni santi come ogni anno), giorni notoriamente caratterizzati da incertezze climatiche che avrebbero potuto riservare spiacevoli sorprese, la curiosità di scoprire le eccellenze del territorio basso maremmano hanno avuto la meglio. La sinergia tra Comune e consorzio Welcome Maremma si riconferma quindi il pilastro dell’iniziativa, che quest’anno non ha mancato di stringere nuove collaborazioni, tutte all’insegna di uno stesso obiettivo: promuovere il territorio attraverso le sue produzioni tipiche. La nuova frontiera è sempre il turismo gastronomico, che si lascia intercettare da eventi che puntano sulla tradizione locale. Stand enogastronomici e filiera corta hanno animato piazza della Repubblica e piazza Cortesini, ma non sono mancate di certo anche altre attrattive: i mercatini dell’antiquariato e dei libri sono stati collocati in piazza del Priore e di nuovo in piazza Cortesini e all’inizio del Corso Italia, insieme al mercatino organizzato dalla Proloco;Il mercatino dei nuovi mestieri ha riempito via Gioberti e piazza Beccaria, mentre via Veneto è stata ribattezzata, in occasione di Gustatus, via della Solidarietà, con la partecipazione dell’associazione nazionale Handy Superabile. Spazio lasciato anche alle rievocazioni storiche del gruppo Reali Presidi, che spolvera ogni anno la memoria dei visitatori trascinadoli nel clima seicentesco della dominazione spagnola. Non dimentichiamo la fotografia, che grazie al collettivo Oca e alla manifestazione ImagOrbetello è diventata parte integrante di Gustatus. Ma rendere innovativa questa ottava edizione di Gusttaus non sono stati solo gli stand enogastronomici, i mercatini e la famosa enoteca ricca di piatti della tradizione proposti dai maestri della ristorazione locale aperta tutti i giorni a pranzo ed a cena. Ad aggiungere un tocco di magia anche la direzione artistica affidata alla compagnia teatrale “il teatro nel bicchiere”, la quale si è occupata degli spettacoli, mostre e musica per condire al meglio il piatto principale, la passione buona tavola. Non rimane che darvi appuntamento alla nuova edizione 2014 con nuove gustosissime sorprese….

  • Delicious
  • Facebook
  • Twitter
  • RSS Feed
  • Google
  • Digg
  • LinkedIn
  • Technorati