Menù delle feste


crostini_maremmaniCrostini Maremmani:

 Ingredienti:

1 cipolla, 1 carota, 1 costa di sedano, 1 rametto di rosmarino, 2 foglie di salvia, 1 spicchio di aglio, 2 cucchiai di olio di oliva extravergine, 300 grammi  di fegatini di pollo, 1 fegatino di coniglio, 100 grammi di carne di maiale, sale e pepe q.b., fette di pane casalingo.

Preparazione:

Tritare finemente la cipolla, la costa di sedano, il rametto di rosmarino, la carota, le foglie di salvia e l’aglio. Scaldare l’olio e rosolare il trito di verdure. Nel frattempo ripulire i fegatini dai filamenti (fate attenzione a togliere la sacca con il fiele), tagliaree la polpa di maiale in piccoli pezzi ed aggiungere il tutto al trito di verdure. Rosolate, salate e pepate il tutto e cuocete per circa 20 minuti (aggiungete se necessario un coppo di brodo bollente o di acqua). Passate tutto al passaverdure. Infine spalmate su fette di pane abbrustolito.

 

ravioli_orticaRavioli maremmani con ortica e ricotta:

 Ingredienti:

Prima di tutto vanno raccolte le ortiche che non è difficile trovare nei nostri campi, vanno scelte le piante lontano dalle strade transitate dalle auto, e comunque sempre meglio coglierle in campagna. 500 grammi di ortiche, 300 grammi di ricotta fresca, 4 foglie di salvia, 400 grammi di farina, sale, pepe, 5 uova, 80 grammi di burro, noce moscata, 2 spicchi d’aglio, curry, olio extravergine di oliva, parmigiano grattugiato.

 Preparazione:

 Pulire le ortiche, lavarle bene in acqua fredda, e farle scottare in una pentola contenente acqua bollente. Strizzarle molto bene e tritarle finemente. Fare una bella pasta sfoglia con 400 gr. di farina di grano tenero 00, 4 uova, 1 cucchiaino di sale, 1 cucchiaio di olio (dose per circa 1/2 kg di pasta). Preparare un impasto con la ricotta fresca, le ortiche scottate e tritate, , lasciandone una manciatina da parte per il sugo, ed aggiungere anche un uovo, una grattatine di noce moscata ed una spolverata di sale e pepe. Una volta realizzato l’impasto, porlo sulla sfoglia, e chiudere i ravioli . Lasciare riposare i ravioli , mettere l’acqua sul fuoco, portare ad ebollizione e far cuocere i ravioli.

 Per il sugo: in un tegamino, versare 3 o 4 cucchiai da cucina di olio extravergine di oliva con due spicchi di aglio. Poco dopo aggiungere anche la salvia, ed una generosa spolverata di curry. Far cuocere per pochi minuti altrimenti il sapore dell’aglio diventa troppo forte e la salvia si brucia , oppure far riscaldare a vapore sulla pentola dove cuocono i ravioli . Una volta scolati molto bene i ravioli, porli in un vassoio e spolverarli con il formaggio grattugiato e spargere il sugo ancora caldo, in maniera tale da far fondere bene il formaggio.

 

cinghiale_in_umidoCinghiale in umido:

 Ingredienti:

Carne di cinghiale a tocchi, aglio, ramerino, alloro, peperoncino, olio, vino, sale, pomodoro.

 Preparazione:

Porre la carne in un tegame al fuoco e far “fare l’acqua” per 2 volte (per togliere il sapore di selvatico). Fare un battuto di aglio (questo solo schiacciato), ramerino, alloro, peperoncino. Far soffriggere in abbondante olio di oliva il battuto di erbe con il cinghiale. Far ben rosolare, aggiungere un bicchiere abbondante di buon vino rosso. Far sfumare. Aggiungere poco pomodoro (per il colore), salare e continuare la cottura per circa 2 ore, fino a che la carne sarà tenera. Aggiungere acqua, se necessario. Servire e consumare caldo.

 

tiramisu_con_pandoroTiramisù con pandoro:

Ecco un dolce natalizio un po’ diverso dal solito, la crema è fatta con i soli rossi di uovo, da preparare il giorno prima o al mattino per la cena.

Ingredienti: 

Un pandoro da 1 kg, 500 grammi di mascarpone, 3 rossi di uovo, 3 cucchiai di zucchero, caffè, 1/2 bicchiere di atte a temperatura ambiente, cacao amaro in polvere, mandorle pelate.

Preparazione:

Prima di tutto tostare le mandorle in forno e successivamente pestarle grossolanamente. Preparare il caffè, pari a circa 10 tazzine, e la crema unendo il mascarpone, i rossi d’uovo le mandorle pestate e lo zucchero, lavorare delicatamente gli ingredienti aggiungendo un po’ alla volta il latte continuando a mescolare, stando attenti a non farla troppo liquida. Tagliare a fette alte circa 1.5 centimetri il pandoro e adagiarle in un contenitorre con bordi alti circa 3/4 centimetri, bagnare con il caffè, spalmare abbondante crema di mascarpone e poi cospargere di cacao, continuare con i vari strati fino ad esaurimento degli ingredienti, facendo attenzione a terminare con la crema di mascarpone e cacao. Coprire il recipiente alluminio e mettere in frigo per una notte o comunque per circa 6/7 ore.

Nota: si può anche preparare direttamente nelle coppette anzichè in un recipiente grande

  • Delicious
  • Facebook
  • Twitter
  • RSS Feed
  • Google
  • Digg
  • LinkedIn
  • Technorati