ORBETELLO JAZZ FESTIVAL: 6-7-8 settembre 2019


ORBETELLO JAZZ FESTIVAL:

VENERDI’ 06 SETTEMBRE – Terrazza sulla Laguna della Polveriera Guzman – Ore 21.45

Fabrizio BOSSO – tromba; Rosario GIULIANI – sax; Alberto GURRISI – organo HAMMOND; Marco VALERI – batteria.

Due eccelsi musicisti italiani, Fabrizio Bosso alla tromba e Rosario Giuliani al sax, capeggiano il quartetto completato da Alberto Gurrisi all’organo e Marco Valeri alla batteria, esibendosi in un repertorio di grande interesse, sia di standard che composizioni originali, dalle forti connotazioni ritmiche. Fabrizio Bosso, è universalmente considerato uno dei migliori trombettisti a livello internazionale sia per la sua tecnica sopraffina ma soprattutto grazie al feeling che caratterizza i suoi assoli, ora funambolici ora densi di lirismo e pathos, ma sempre puntuali e ricchi di estro. L’artista torinese è impegnato in numerose formazioni e ha un’attività concertistica densissima e variegata, che contribuisce ad arricchire di nuove sfumature le nuovi spunti le sue improvvisazioni. Rosario Giuliani impressiona l’ascoltatore fin dal primo momento per la facilità con cui sa trarre dai suoi sassofoni un fraseggio fluido, a tratti vorticoso, allacciandosi con naturalezza a grandi sassofonisti come Julian “Cannonball” Adderley, Art Pepper, John Coltrane. Tante e prestigiose le sue collaborazioni nell’ambito del jazz, con artisti come Charlie HADEN, Gonzalo RUBALCABA, Martial SOLAL, Mark TURNER, Kenny WHEELER, Bob MINTZER, Joe LOCKE, Joe LA BARBERA, Joe LOCKE, John PATITUCCI, Marc JOHNSON, Joey BARON, Richard GALLIANO, Kurt ELLING… Un percorso emotivo che nasce dall’incontro umano e musicale, che ormai dura da più di un ventennio, di due grandi interpreti del jazz italiano, magistralmente sostenuti da Gurrisi e Valeri, anch’essi ritenuti dei fuoriclasse nel panorama jazzistico nazionale.

SABATO 07 SETTEMBRE – Terrazza sulla Laguna della Polveriera Guzman – Ore 21.45

Israel Varela, voce-batteria-live electronics; Florian Weber, pianoforte; Alfredo Paixao, basso; guest: Anna-Lena Schnabel.


Sax Ensemble cosmopolita guidato dall’affermato compositore, batterista e cantante messicano, che ha riunito in un’unica formazione artisti dallo straordinario livello internazionale e dalle eterogenee radici culturali ed etniche, dando vita ad un mix artistico inedito con musica originale di grande e raffinata ricerca, composta da Israel Varela. Un autentico viaggio pieno di colori che da una sezione all’altra dei brani gestiscono atmosfere e dinamiche di ogni tipo. Il tutto arricchito da momenti di pura improvvisazione libera. Ogni concerto è diverso, ogni scelta di colore, suoni, effetti, si bilanciano. Varela già a fianco in passato di Charlie Haden, Pat Metheny e Diego Amador. Wendel uno dei massimi esponenti del sax mondiale, insieme al virtuoso pianista tedesco ECM Weber e il mitico brasiliano Multi Grammy Award Winner Paixao ci propongono un concerto unico nel suo genere.

DOMENICA 08 SETTEMBRE – Terrazza sulla Laguna della Polveriera Guzman – Ore 21.45

Robin Eubanks – trombone; Leonardo Radicchi – sax tenore, sax soprano; Ferdinando Romano – contrabbasso; Giovanni Paolo Liguori – batteria.


Arcadia Trio è il nuovo progetto di Leonardo Radicchi. Il disco “Don’t call it justice” è uscito nel febbraio 2019 per Alfamusic e il tour di presentazione si è svolto insieme a Robin Eubanks che ha iniziato una stabile collaborazione con il trio al punto da fare parte del prossimo album che uscirà nel 2020. Talentuoso ed eclettico musicista di origine umbra, Leonardo Radicchi è uno dei più attivi e apprezzati a livello nazionale. Diplomato al Berklee College of Music di Boston, di cui è stato Student Ambassador, ha voluto con questo progetto indirizzare la ricerca musicale verso la formula del trio, insieme al contrabbassista Ferdinando Romano e al batterista Giovanni Paolo Liguori, due musicisti il cui curriculum vanta già numerose collaborazioni internazionali. Robin Eubanks è considerato universalmente il più importante trombonista della sua generazione. Nato da una famiglia di musicisti ha iniziato presto la sua formazione per poi trasferirsi a New York dove ha iniziato una carriera ricca di collaborazioni con Dave Holland, Michael Brecker, Art Blakey, Elvin Jones, Sun Ra, Barbara Streisand, Rolling Stones… Ha vinto due Grammy per le sue performances sui dischi Wide Angles di Michael Brecker e What Goes Around and Overtime di Dave Holland. Nel 2014 ha vinto il Jazz Times Critics Poll come miglior trombonista ed è stato eletto più volte trombonista dell’anno nelle Readers e Critics Polls di Downbeat. Ha vinto anche riconoscimenti per le sue composizioni da Chamber Music America e dalla ASCAP. La sua musica è eclettica e stilisticamente varia, qualità rese possibili da una grande padronanza strumentale e il talento innato.


Infoline: +39 340 2950857 

  • Delicious
  • Facebook
  • Twitter
  • RSS Feed
  • Google
  • Digg
  • LinkedIn
  • Technorati

Lascia un commento