Riserva naturale Duna Feniglia


Un paio di chilometri prima di entrare a Porto Ercole, seguite le indicazione per la spiaggia della Feniglia, lasciate la macchina nei parcheggi e proseguite a piedi o in bicicletta (si possono noleggiare anche sul posto) per l’accesso alla Riserva Naturale Duna Feniglia. Si tratta di una duna lunga 6/7 chilometri per una superficie di 474 ettari e separa il mare aperto dalla laguna di levante di Orbetello. Ideale zona per correre o passeggiare a piedi ed in bicicletta in mezzo al verde, è presente un percorso con attrezzi ginnici in legno, ed anche nelle giornate più calde l’ombra dei pini vi regala una piacevole frescura. Ad intervalli regolari si aprono dei sentieri che conducono direttamente sulla spiaggia.

La parte che sia affaccia sulla laguna è invece dotata di capanni per l’osservazione ornitologica. È presente anche un sentiero natura per non vedenti con un corrimano e postazioni olfattive e tattili.

La vegetazione è composta da pini marittimi, pini domestici, sughere, lecci, gigli marini, ginepri ed arbusti della macchia mediterranea. La flora è composta invece da molti daini, alcuni cinghiali, volpi, tassi, donnole ed altri roditori; l’avifauna infine conta numerossissime specie.

Lungo il sentiero troverete anche la stele in memoria del Caravaggio, sembra infatti che nel 1609 il celebre pittore fu trovato moribondo su questa spiaggia, per poi andare a finire i suoi giorni subito dopo nell’ospedale di Porto Ercole.

  • Delicious
  • Facebook
  • Twitter
  • RSS Feed
  • Google
  • Digg
  • LinkedIn
  • Technorati

Lascia un commento